.

Home
E
venti
Cenni storici
Tradizioni
Bellezze
Monumenti
Hotels e Ristoranti
Links Utili
Come Eravamo
La Pagina Sportiva

GuestBoook

 

Memorable Moments

Momenti Memorabili della Banda

 

Cosmo Carello, Antonio Rachiele e Cosmo Garcea
in un momento di pausa durante una processione

 

Cosmo Carello, Antonio Rachiele e Cosmo Garcea
in
a moment of pause during a procession

La direzione vuole ringraziare gli ex bandisti di Simbario per la partecipazione positiva e attiva nel miglioramento di  questo sito. In particolar modo: Monica, Tonino, Giuseppe, Toto` e Nazzareno di Serra San Bruno.

Cosmo Carello
direttore

Musical Repertoir of the band of Brognaturo

Repertorio Musicale della banda di Brognaturo

Inno di Mameli
Il Piave

Marce militari                                                                            Military Marches Titles

Parata d`Eroi
Fiamma Latina
Lariana
Ticinese
Schubert
Albalonga
La Vibonese
Radetski

Marce Sinfoniche e Caratteristiche                      Synphonies & Caracteristic Marches

Spagnolita
Maria Rosaria
Cuore Abbruzzese
A Tubo
Tranvieri
AnnaMaria
I Sapienti
Omaggio Agli Amici
A Voi Brontoloni
Maggiolata
Ernani
Mose`
Lilla in Fiore

Marce Funebri                                                                            Funeral Marches

Una Lacrima sulla Tomba di mia Madre
Marcia Funebre dall`opera Jone
Marcia Funebre di Chopin

Continua........

 

 

Tonino Fraietta di Simbario,  CLARINETTO" PICCOLO MIB " che suonava
nella banda di Brognaturo  dal 1974  fino allo scioglimento della stessa

Tonino Fraietta of Simbario, played the E-flat CLARINET in the band of Brognaturo from 1974 to the end of the band.

Musical Repertoir of the band of Brognaturo

Repertorio Musicale della banda di Brognaturo

Le Opere                                                                                                               The Operas

Aida
Il Pastore Svizzero
Il Canzoniere Napoletano
Madama Butterfly
Il Barbiere di Siviglia
Il Bolero
La Norma
La Gazza Ladra
Il Nabucco

La Cavalleria Rusticana

Under Construction
da finire

Racconto di Cosmo Carello

Brucia l`autobus

Introduzione: questo brano e` stato scritto da uno che era presente nel momento in cui e`accaduto. Nel caso qualcuno, leggendolo si rende conto di essere stato tra i presenti e si ricordi dei fatti ben precisi con date e tutto il resto, e` pregato di contattare la direzione con una  e-mail all`indirizzo del fine pagina.

E` una domenica pomeriggio e come ogni volta che si ritorna a casa dopo un fine settimana trascorso a suonare con la banda aspettiamo l`autobus, che non sempre e` puntuale, con impazienza. Arrivato l`autobus del Sig. Gulli` nella piazza di Arena (VV) carichiamo tutti gli strumenti musicali e saliamo anche noi bandisti. Prima di partire, il capobanda conta sempre affinche` ci siano tutti. Si parte. Di solito sull`autobus c`e` a chi piace dormire, a chi piace leggere, a chi piace guardare il paesaggio e c`e anche a chi piace far "Baldoria". E` durante un momento di "Baldoria" che, lanciata da uno dei bandisti che sedevano al centro dell`autobus arriva una piccola valigia e cade sul corridoio davanti al sedile di dietro dove un tombino,  guarda caso, si apre.
Incuriositi e un po` arrabbiati andiamo a richiuderlo e ci accorgiamo di una piccola fiamma di sotto all`autobus e si sente anche odor di fumo. Riferiamo all`autista, un uomo di 32-33 anni, che prontamente ferma il pulman e scende con un`estintore pronto ad usarlo a spegnere quella fiamma che incomincia a farsi un po` piu grande. L`estintore e` vuoto. Forziamo le porte e i piu` grandi di noi ci mettiamo di traverso  affiche` i piu` piccoli possano scendere, dopodiche` cerchiamo di portar  fuori tutto quello che c`e` da salvare: Strumenti musicali, valigie, proprieta` personale,  etc... (l`unica cosa rimasta dentro per sbaglio e stato il Pistonino) e ci allontaniamo aspettando lo scoppio del serbatoio del carburante che avviene forse mezzora dopo. Tutti noi eravamo in salvo ad una certa distanza.  La voce dell`incidente si sparge rapidamente ed il maestro, che viene avvisato, si impegna a trovare un`altro autobus che arriva un paio d`ore dopo. Incomincia a fare buio. Carichiamo il nuovo pulman e si parte. Arriviamo in piazza dove tutti i nostri genitori pensierosi ci attendono. Anche il maestro arrivato in piazza quasi contamporaneamente assieme a noi si rassicura che tutti siamo in buona salute. E tutti andiamo a casa parlando dell`"Avventura".

Story told by Cosmo Carello

The bus burns

 Introduction: this piece was written by a band member who was present at the time that happened. In  case someone, in reading it remembers of being there and has accurate information is invited to contact the director at the e-mail address provided at the bottom of the page.

It's a Sunday afternoon and like every other time that we are returning home after a weekend spent to play with the band we wait with impatience for the bus that is not always  punctual. The bus of Mr. Gulli` arrives in the square of Arena (VV), we load all of the musical tools and instruments and we board it. Before leaving, the leader always counts the members to make sure we are all aboard and we leave. Usually on the bus, during the trip, some play games, some sleep, some enjoy the scenery and some like to  create mayhem. It is during a moment of mayhem that someone from the middle of the bus throws a handbag in the air and it lands on  top of a hatch in the hallway near the back. The hatch opens and some of us curious and a little angry we get up and go  to close it again. That is when we smell smoke and we  notice a small flame under the bus. We report to the driver, a man  32-33 years old, who immediately stops the bus and he gets out with a fire extinguisher ready to use it to put out that flame that it is getting larger now. The fire extinguisher happens to be empty. We force the doors and some of us, who are older then most, put ourselves across the door and let the youngest members of the band get out. Then we unload everything from the bus except a piccolo trumpet ( we did not see it at the time) and we walk to a safe distance and we wait to hear the explosion of the fuel tank.  That happens half hour later. We were all safe but not too far from the now burning bus.  The news of the accident is scattered rapidly from the passer-by and someone tell our maestro. He immediately hires another  bus to come and pick us up. The bus arrives a couple of hours later. By now the night is falling and is getting dark. We load the new bus and we are on our way. We arrive in Brognaturo's square where all our worried  parents await us. The maestro also arrives at the same time and reassures himself that everyone is ok. We all go home talking about our "Adventure".

 
Foto parziale della banda scattata nel 1977 durante la festa di San Rocco a Simbario, il resto dei bandisti e` sparpagliato dietro la  processione
Da notare la divisa bianca indossata in rare occasioni ed in serate da Palco

Foto cortesia di Tonino Fraietta

Partial picture of the Brognaturo Marching Band taken during the San Rocco procession in Simbario. The rest of the band members are scattered behind the procession. Note the white uniform that was rarely warn except in special occasions and on the stage

Picture courtesy of Tonino Fraietta

Questa e` l`entusiasmante lettera di un ex bandista, Mannella Nazzareno  di Serra S. Bruno, che nel leggere la storia della banda si accorse che c`era ancora qualcosa di molto importante da aggiungere. Ha contattato la direzione affinche` venissero fatte le apposite modifiche.

La Banda di Brognaturo.

Ho letto con molto entusiasmo, sulla pagina Cenni storici del vostro sito, la storia della banda di Brognaturo.
Ci tengo per˛ a dire, che nella storia della banda di Brognaturo c'Ŕ da aggiungere un capitolo, dove parla del piccolo contributo che hanno dato, tra il 1977 e il 1981, anche alcuni ragazzi di Serra San Bruno. Era il periodo in cui, per i motivi giÓ scritti nel vostro cenno storico, la banda stava affrontando  un periodo di declino e il Maestro Natale, pens˛ dapprima di formare una nuova banda a Serra San Bruno, poi di incrementare gli elementi rimasti, con noi ragazzi formati a Serra, che erano nell'ordine: Assunta Carpino (Sax Tenore), Ivana Ariganello (Clarinetto), Enza Tassone (Flauto), Brunello Tassone (Oboe), Brunello Ariganello (Clarinetto), Beniamino Neri (Sax Contralto), Massimiliano Franchina (Flauto) e il sottoscritto Nazzareno Mannella (prima piatti poi Clarinetto). Non sono da dimenticare i diversi ragazzi di DasÓ, tra gli altri, Silvio Filardo, Pino Portaro, Francesco Mameli, Rocco Lo Presti, Salvatore Leo che hanno dato un notevole contributo alla "Causa".
Pregherei ancora di aggiungere i nomi di Alessandro e Silvana Costa che avevo dimenticato, suonavano rispettivamente la cornetta in si bemolle e il Sax contralto.
Ci tengo a precisare che il sottoscritto, grazie all'esperienza con la banda di Brognaturo, durante il servizio militare, ha suonato il clarinetto nella banda dell'esercito della Brigata Pinerolo in Bari. Banda che durante i mondiali di Calcio del 1990, ha eseguito tutti gli inni delle nazionali di calcio che hanno giocato a Bari.
Prometto che se riuscir˛, vi far˛ avere qualche foto del periodo da pubblicare.
Distinti saluti
Nazzareno Mannella da Serra San Bruno

La direzione ringrazia.

 

English version to come

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Domenico Zangari,  CLARINETTO" PICCOLO MIB " che suonava
nella banda di Brognaturo  dal 1972  fino agli inizi degli anni 80

DOmenic Zangari, played the E-flat CLARINET in the band of Brognaturo from 1973 to the early 80's

 

 

E-mail: info@brognaturoonline.com

 

.

Home
Events
History
Traditions
Sceneries
Monuments
Hotels&Restaurants
Links
The Way we Were
The Sport Page

GuestBoook